Mauro Andreini è stato operato, nei prossimi giorni lascerà l’Ospedale di Palermo

Mauro Andreini è stato operato, nei prossimi giorni lascerà l’Ospedale di Palermo

MONDOLFO – Finalmente sta per terminare l’odissea di Mauro Andreini, il cinquantottenne di Mondolfo, da giorni ricoverato all’Ospedale Cervello di Palermo, in seguito ad un infortunio sul lavoro.

E, purtroppo, subito dopo il ricovero in ospedale Mauro aveva anche contratto il Cocid-19.

Ieri mattina – mercoledì – Mauro Andreini è stato operato. Ed il decorso post-operatorio sta andando bene.

A Palermo, ad assisterlo, anche in seguito agli appelli fatti la settimana scorsa (in un primo momento Mauro Andreini non poteva essere raggiunto nella struttura ospedaliera dai familiari) ci sono il figlio Roberto ed il nipote Tommaso Rondina, infermiere professionale.

Ed il figlio ed il nipote si stanno già adoperando per organizzare, il prima possibile, il trasferimento di Mauro Andreini in una struttura sanitaria marchigiana.

L’altra settimana, considerato che non si riusciva a dare soluzione alla vicenda, nonostante i molteplici tentativi, era stata anche inoltrata, da molti cittadini di Mondolfo, una lettera al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, per sollecitare il suo interessamento.

“Gentilissimo sig. Sindaco – questo il testo della lettera -, la comunità intera è preoccupata per le sorti del suo concittadino: Mauro Andreini che venti giorni fa è stato vittima di un infortunio sul lavoro. L’infortunio è avvenuto a Palermo.
È lontano da casa, solo, i suoi familiari non possono raggiungerlo.
La prego, nella Sua qualità di prima cittadino, confidando nella Sua rinomata sensibilità di occuparsi della vicenda e di adoperarsi affinché Mauro Andreini possa essere al più presto trasferito presso in un ospedale della regione Marche vicino ai suoi familiari ed amici. Grazie di cuore”.

 

QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: