Dopo il nuovo servizio taxi è in arrivo a Marotta il “trenino dei ricordi”

Dopo il nuovo servizio taxi è in arrivo a Marotta il “trenino dei ricordi”

MONDOLFO – Forse in pochi ricordano che più di quarant’anni or sono un trenino trasportava i turisti divertiti fino alle spiagge di Marotta, probabilmente tra i primi in tutta Italia a fornire questa possibilità in una località vacanziera. Dopo tanto tempo, grazie a un’iniziativa voluta fortemente dall’Amministrazione comunale, assessorato al Turismo, sarà possibile ripetere quest’esperienza romantica ed emozionante con il “Trenino dei Ricordi”.

La prima partenza “simbolica” è avvenuta sabato in Piazza dell’Unificazione, che sarà tappa di riferimento per il trenino, alla presenza del Sindaco Barbieri, dell’Assessore al Turismo Caporaletti e dell’Assessore alla Mobilità sostenibile Tiritiello.

Il trenino è attivo in via sperimentale con l’obiettivo di dare servizio per tutta la stagione estiva.

Per l’Assessore al Turismo Davide Caporaletti “il Trenino dei Ricordi, personalizzato con bellissime immagini storiche del territorio, è un’iniziativa pensata per dare impulso alla stagione turistica, fornendo un servizio ai visitatori e favorendo al contempo gli operatori balneari e i ristoratori.

Proprio per questo l’Amministrazione ha voluto finanziare l’iniziativa, così come ha fatto per il servizio di salvamento, gravando il meno possibile sugli esercizi economici già duramente provati dalla lunga fase della pandemia.

Attivo da pochi giorni a Marotta, infine, anche il servizio Taxi che mancava ormai da più di sei anni nel nostro territorio”.

Nella foto: la presentazione – sabato – della nuova iniziativa in piazza dell’Unificazione

 

 

QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Un pensiero su “Dopo il nuovo servizio taxi è in arrivo a Marotta il “trenino dei ricordi”

  • Luglio 20, 2021 in 9:24 am
    Permalink

    Buongiorno,
    In merito all’articolo sul Trenino dei Ricordi, avrei bisogno di un chiarimento, gentilmente.
    Il servizio è gratuito per i “passeggeri”?
    Ringrazio e porgo cordiali saluti.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: