Senigallia ringrazia quanti hanno preso parte alla raccolta fondi per l’ospedale durante l’emergenza Covid-19

Senigallia ringrazia quanti hanno preso parte alla raccolta fondi per l’ospedale durante l’emergenza Covid-19

L’iniziativa, nei giorni più difficili della pandemia, era stata presa da Rotaract e Rotary. Questa mattina una breve cerimonia alla presenza del sindaco Maurizio Mangialardi

SENIGALLIA – Nel periodo più complicato della pandemia il Rotaract Club, in sinergia con il Rotary Club e il Comune di Senigallia, ha promosso una campagna di fundraisin per poter aiutare, con l’acquisto di materiali ed attrezzature, l’ospedale cittadino ad affrontare al meglio la situazione emergenziale venutasi a creare con la diffusione del Codiv-19.

E questa mattina, per ringraziare i promotori dell’iniziativa, c’è stato un breve incontro al sesto piano del vecchio blocco ospedaliero. Alla cerimonia hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco Maurizio Mangialardi, la direttrice sanitaria dell’AV2 Stefania Mancinelli, alcuni rappresentanti dell’ospedale, i giovani del Rotaract, con il presidente Luigi Verdini, ed il presidente del Rotary Massimo Spadoni. Presenti anche la moglie Flaviana ed il figlio Luca di Giuliano De Minicis, recentemente scomparso, che ha sempre collaborato per il successo delle iniziative portate avanti a Senigallia.

Ed è stato il sindaco, Maurizio Mangialardi, a nome della Città, a ringraziare quanti si sono prodigati per raggiungere un obiettivo condiviso.

“Il nostro – ha detto, tra l’altro, Mangialardi – è stato un ospedale al fronte. E sono contento di averne favorito questa trasformazione. Ed oggi, se la situazione è migliorata, è anche per questo”.

Poi, rivolto ai promotori della raccolta fondi, ha aggiunto: “Avete fatto un capolavoro, vi voglio ringraziare. La comunità è questa. E serve l’impegno di tutti per raggiugere risultati significativi”.

“L’ospedale – ha poi affermato il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi –  attraverso uno striscione realizzato da Giuliano De Minicis, scomparso recentemente, ringrazia tutti coloro che hanno collaborato e quanti sono stati promotori dell’iniziativa durante quei momenti davvero difficili. Siamo stati ancora una volta comunità, lo abbiamo fatto insieme ed oggi è il momento di ringraziare tutti per il lavoro svolto e per le prospettive del nostro ospedale”.

Dopo la visita ai reparti recentemente ritinteggiati e prima dei saluti, i partecipanti all’incontro si sono ritrovati all’ingresso del centro ospedaliero, proprio sotto lo striscione con il “Grazie”, una delle ultime opere di Giuliano De Minicis.

QUI SOTTO un video:

 

QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: