Lucchetti: “A Mondolfo e Marotta ormai c’è solo il sindaco, intorno a lui il vuoto…”

Lucchetti: “A Mondolfo e Marotta ormai c’è solo il sindaco, intorno a lui il vuoto…”

Alcune considerazioni del consigliere comunale di Italia Viva dopo l’intervento di Vladimiro Riga, originario di Mondolfo e promotore di tante iniziative pubbliche

di MASSIMILIANO LUCCHETTI*

MONDOLFO – Ecco di nuovo l’affermazione in memoria del grande Sordi: “Io sono io e voi non siete un caxxo…”. Sì, è proprio così, il nostro sindaco, non si è calato nella parte del rappresentante di tutti i cittadini, ruolo che doveva interpretare una volta eletto, ma rappresenta solo le sue idee e solo le sue idee, visto che anche i suoi assessori ed i suoi consiglieri non contano praticamente niente e risultano non pervenuti all’opinione pubblica, addirittura l’ultimo articolo del vice-sindaco Diotallevi, persona per altro stimata e molto seria, si fa difficoltà a ricordarlo, ma se sta bene a loro meglio così.

Anche la richiesta di Vladimiro Riga, grande campione e amico della nostra comunità, non è stata data l’attenzione dovuta. Io capisco che i nostri leaders politici, soprattutto di destra, non sappiano cosa sia l’educazione, ma che anche il nostro sindaco ad una richiesta dell’ex campione neanche risponda, mi sembra troppo, se non altro perché il signor Riga ha sempre lavorato per promuovere il nostro territorio in ogni occasione e questo non va dimenticato. Ovviamente ho subito protocollato un’interrogazione per avere chiarimenti sull’accaduto.

Questa questione mi ricorda la vicenda della cittadinanza per il cantautore Guccini, ormai di fatto, ma non sulla carta, nostro compaesano. Al sindaco Barbieri non gli è mai andato giù il fatto di dover dare la cittadinanza al grande cantautore che ha sposato la nostra Raffaella Zuccari.
Prima quando nel lontano agosto 2018 ho richiesto la cittadinanza mi ha contestato che la canzone dell’autore ”Vorrei” non era dedicata al nostro paese, poi smentito dal stesso cantautore in una recente intervista. Comunque mi ha risposto che avrebbe convocato una commissione di li a poco. Dopo 3 solleciti (13/10/2018-22/03/2019-03/10/2019) e soprattutto dopo più di un anno, ha convocato la commissione in cui ci ha concesso che nell’estate 2020 si sarebbe data la cittadinanza mondolfese al maestrone di Pavana. Poi è arrivato il Covid e non c’è stata scusa migliore per allungare ancora di più il brodo.

Però nel frattempo che il sindaco pensa, in estate abbiamo riaperto il teatro in piazza, abbiamo accolto all’aperto molti ospiti per la fantastica iniziativa di Filippo Sorcinelli, abbiamo con le giuste cautele riiniziato a vivere, ma l’unica cosa che non si è modificata è l’immobilismo del nostro sindaco per conferire la cittadinanza a Guccini, che ha l’obbiettivo di riconoscere la grandezza del cantautore, di promuovere il nostro territorio e di ringraziare la famiglia Zuccari che ha dato e sta dando ancora tanto per la nostra comunità.

*Consigliere comunale Italia Viva – Mondolfo

QUI SOTTO LA LETTERA APERTA

QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: