Piani spiagge e spinta sulle infrastrutture, Confartigianato Fano al fianco delle imprese per ripartire

Piani spiagge e spinta sulle infrastrutture, Confartigianato Fano al fianco delle imprese per ripartire

FANO – Un impegno forte a favore delle imprese, su più fronti, a Fano e nei Comuni limitrofi, che ha consentito a Confartigianato di ottenere risultati importanti. A spiegarlo, sono Mauro Mandolini, presidente di Confartigianato Fano, e il responsabile territoriale Andrea Giuliani.

‘Il nostro impegno è stato continuo – ha detto Mandolini – per sostenere le attività economiche in un periodo ancora difficile. Continuiamo a lavorare in sinergia con le amministrazioni comunali e per la costruzione di percorsi condivisi di che consentano di operare a favore del nostro tessuto economico e a tutela delle nostre imprese, che ancora vivono un momento delicato’.

‘Sia a Fano, sia negli altri comuni limitrofi – ha spiegato Giuliani – Confartigianato ha avanzato le osservazioni ai nuovi regolamenti Tari, per cui si è chiesta l’applicazione di tutte le riduzioni di legge. A Fossombrone, forte il nostro impegno per lo spostamento di parte del mercato ambulante all’interno del centro storico, per rivitalizzarlo e far recuperare agli operatori interessati le ingenti perdite causate dal trasferimento delle due farmacie fuori dal centro storico’.

A Mondolfo, presentate le osservazioni ufficiali al nuovo piano di sistemazione delle spiagge, strumento urbanistico molto importante che interessa tutte le attività presenti sulla fascia demaniale, nonché tutte le altre attività ubicate nella zona mare e l’indotto nel complesso. ‘In generale, la burocrazia e l’atavica tendenza ad interpretare le norme o i regolamenti in modo molto restrittivo, da parte della pubblica funzione, rimangono tra i problemi più gravi che impediscono alle imprese di riqualificare le strutture e creare nuovi servizi in tempi ragionevolmente brevi – ha aggiunto Giuliani – in particolare il nuovo GIZC (piano regionale per la gestione integrata della costa), i vigenti piani spiagge comunali, i regolamenti sulla somministrazione sono strumenti normativi che, invece di agevolare il ruolo delle imprese, lo limitano e lo condizionano negativamente’.

‘Per quanto riguarda le infrastrutture – ha concluso Giuliani – Confartigianato ha dato l’impulso decisivo per la realizzazione di alcune opere strategiche: la vasca di prima pioggia dell’Arzilla, che farà recuperare alla città di Fano, dopo tanti anni, la Bandiera Blu per le centralissime spiagge dell’Arzilla e del Lido; le ultime due scogliere di Sassonia, i cui lavori per la parziale realizzazione sono stati ultimati a fine giugno; la pista ciclabile Fano – Senigallia, che garantirà nuove prospettive di sviluppo alle attività turistiche. Anche in questo caso l’apporto di Confartigianato è stato decisivo nel mediare tra Amministrazione e operatori le varie soluzioni, riguardanti il percorso della ciclabile’.

 

QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: