Bernacchia: “A Mondolfo l’Associazione Monte Offo gode di scarsa considerazione”

Bernacchia: “A Mondolfo l’Associazione Monte Offo gode di scarsa considerazione”

di ROBERTO BERNACCHIA*

MONDOLFO – L’Associazione Monte Offo aveva in programma una serata dedicata a Raffaello Principe delle Arti nella cornice del chiostro di S. Agostino a Mondolfo, venerdì 29 luglio. Purtroppo siamo stati costretti a rinviarla in quanto quella stessa sera, appena al di là del muro, in via Fermi e naturalmente all’aperto, si svolgeranno le finali del Torneo dei capitani (calcio a otto in notturna).
L’aspetto paradossale di questa inopportuna sovrapposizione, la terza che ci riguarda dopo quella del 3 aprile e l’altra del 3 giugno, è che la nostra iniziativa era già stata programmata a gennaio, con tanto di titolo e data, perché così ci aveva tassativamente richiesto l’amministrazione comunale; per cui era stata inserita nel calendario “Stagione eventi estate 2022”, pubblicazione in cui invece non compare, come iniziativa e come date, il suddetto torneo di calcio. Il che farebbe pensare che, almeno per quanto riguarda le date, tale iniziativa sia stata messa a punto all’ultimo momento.
Ora, può succedere che vi siano sovrapposizioni di eventi nella ridondante stagione estiva del Comune. Ma non è ammissibile che due eventi, l’uno dei quali piuttosto rumoroso mentre l’altro richiede soprattutto tranquillità, si svolgano a brevissima distanza, quasi a contatto di gomito degli organizzatori.

Sicuramente non mancherà qualcuno che vorrà sostenere la tesi che tali sovrapposizioni siano puramente casuali. Ma una persona sensata dovrà convenire che certe cose non possono essere lasciate al caso. Vi sono ben due assessori, più un consigliere con delega alla cultura, che si sono assunti il compito di coordinare gli eventi, le date, le iniziative promosse dalle singole associazioni; senza contare che costoro sono coadiuvati da funzionari comunali pagati anche per redigere il calendario “Stagione eventi”.

Possibile che nessuno si sia accorto che si andavano a sovrapporre due eventi, messi in scena a brevissima distanza e incompatibili tra loro?

Non è forse più probabile che la nostra associazione goda di scarsa considerazione, anzi che la cultura stessa goda di scarsa considerazione in questo comune?
Se le cose stanno in questi ultimi termini, allora tutto si spiega.

*Presidente di Monte Offo

QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: