Due ergastoli e due condanne a 18 anni per l’omicidio di Sesto Grilli

Due ergastoli e due condanne a 18 anni per l’omicidio di Sesto Grilli

PESARO – Due condanne all’ergastolo ed altre due a 18 anni di reclusione. Dopo cinque ore di camera di consiglio la Corte d’assise di Pesaro ha emesso la sentenza nei confronti dei responsabili dell’omicidio del settantaquattrenne Sesto Grilli, avvenuta a San Lorenzo in Campo la notte del 17 marzo dello scorso anno.

La condanna all’ergastolo è stata emessa per Franco De Luca (40 anni), e per Dante Lanza (34 anni), ritenuti gli esecutori materiali del delitto. Sono stati, invece, condannati a sedici anni per il concorso nell’omicidio ed altri due per la tentata rapina Nino De Luca (29 anni) e Massimiliano Caiazza (28 anni).

I carabinieri di Fano e Pesaro erano giunti all’identificazione ed all’arresto dei quattro, tutti originari della Calabria ma residenti da tempo nelle Marche ed in Emilia Romagna, dopo una lunga e meticolosa indagine.

I militari erano partiti dalle tracce genetiche rinvenute all’interno dell’abitazione di San Lorenzo in Campo. Un importante contributo per risolvere quello che, fin dal primo momento, era apparso come un giallo, è stato poi fornito agli investigatori dalla visione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti a San Lorenzo in Campo e all’esterno del casello autostradale di Marotta, oltre al traffico telefonico registrato, la notte del 17 marzo, nella zona.

Sesto Grilli, 74 anni, imbianchino in pensione, era stato legato ad una sedia, imbavagliato e colpito con violenza, con un corpo contundente e quindi soffocato con un cuscino. I quattro volevano il suo denaro.

 

QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: