Dopo la condanna per evasione fiscale la Guardia di Finanza confisca 150.000 euro ad un imprenditore

Dopo la condanna per evasione fiscale la Guardia di Finanza confisca 150.000 euro ad un imprenditore

MONDOLFO – Su disposizione del Tribunale di Pesaro, il personale della Guardia di Finanza di Fano, dopo la sentenza di condanna di un imprenditore, residente a Mondolfo, per evasione fiscale, ha proceduto alla confisca di oltre 150mila euro, presenti nei suoi conti correnti e di altri beni nella sua disponibilità.

Erano stati gli uomini della Compagnia di Fano della Guardia di Finanza a scoprire, durante una verifica, l’evasione fiscale.

L’imprenditore, titolare di un’azienda operante nella fabbricazione di porte e finestre, era stato ritenuto responsabile del delitto di distruzione ed occultamento delle scritture contabili, per cercare di impedire una corretta ricostruzione dei redditi conseguiti.

La Guardia di Finanza, nel corso delle indagini, era comunque riuscita a ricostruire i reali guadagni occultati al fisco dall’imprenditore.

QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: