“Nel centro storico di Mondolfo sarebbe opportuno ridurre la velocità di auto e moto”

“Nel centro storico di Mondolfo sarebbe opportuno ridurre la velocità di auto e moto”

Il consigliere comunale Massimiliano Lucchetti ha presentato al sindaco una dettagliata interrogazione, contenente precise indicazioni

MONDOLFO – Il consigliere comunale ingegner Massimiliano Lucchetti ha presentato al sindaco una interrogazione a risposta verbale. Come argomento l’istituzione di una zona 30 nel centro storico di Mondolfo e l’installazione di una colonnina autovelox permanente lungo Via Cavour.

Una Zona 30 – scrive Lucchetti – è un’area della rete stradale urbana dove il limite di velocità è di 30 chilometri orari invece dei consueti 50 previsti dal codice stradale in ambito urbano. La minore velocità consentita permette una migliore convivenza tra auto, biciclette e pedoni.

Da parte di numerosi cittadini è stata evidenziata la necessità di abbassare la velocità dei veicoli lungo le vie principali del centro storico di Mondolfo al fine di garantire una maggiore sicurezza a tutti gli utenti della strada, specie pedoni e ciclisti.

Lungo Via Marconi, Piazzale Borroni, Largo Matteotti, Via Cavour, Via Fermi, Via Saragat, Via Gramsci insistono numerosi esercizi commerciali, attività culturali, sportive, terziarie, scuole, centro residenziale per anziani, la chiesa e si concentra il movimento di pedoni e turisti.

L’istituzione di una zona 30 nel centro storico di Mondolfo potrebbe riguardare principalmente le vie Toscanini, Marconi, Viale Vittorio Veneto (tratto scuole), Fermi, Saragat, Borroni, Matteotti, Cavour, Gramsci.

Zone 30 sono state già istituite in altre vie del territorio comunale come sul lungomare a Marotta.

L’installazione di una colonnina autovelox permanente lungo Via Cavour garantirebbe ulteriormente il rispetto della zona 30 oltre al fondamentale pattugliamento della Polizia locale.

Considerato che:

  • L’istituzione di una Zona 30 comporta un aumento della sicurezza stradale: abbassando la velocità dai 50 km/h ai 30 km/h si riduce di oltre la metà lo spazio di arresto e si aumenta il raggio del cono visivo di chi conduce il veicolo.
  • Le statistiche indicano che nelle Zone 30 si riduce il numero di incidenti e di feriti, e le lesioni fisiche sono meno gravi;
  • Con l’istituzione di una Zona 30 si riduce la fase di accelerazione dei veicoli, con conseguente diminuzione del consumo di carburante e di emissioni inquinanti fattori importanti per un Comune bandiera blu e spiga verde FEE.
  • Già in altre aree di circolazione del Comune sono presenti zone 30.
  • Già per questa stagione estiva sarebbe opportuno garantire una migliore sicurezza come sopra indicato.

Tutto ciò premesso Massimiliano Lucchetti interroga il sindaco e l’assessore competente per conoscere:

  • Se è intenzione del Comune di Mondolfo instituire una zona 30 nel centro storico di Mondolfo.
  • Se il Comune di Mondolfo intende installare una colonnina autovelox permanente lungo Via Cavour.
  • Se, già per la presente estate, intende istituire una zona 30 e installare una colonnina autovelox permanente lungo Via Cavour.
QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: