Approvata dal Consiglio la variante al Prg: aree agricole trasformate in edificabili

Approvata dal Consiglio la variante al Prg: aree agricole trasformate in edificabili

Previsto anche il collegamento di via XXV aprile e via 1° maggio con la nuova pista ciclopedonale “Mondolfo Airfield”. I provvedimenti sono stati approvati all’unanimità

MONDOLFO – Approvate all’unanimità, nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale di Mondolfo, due importanti delibere riguardanti la pianificazione territoriale e urbanistica.

La prima riguarda l’adozione definitiva di varianti parziali al PRG vigente relative a diverse aree site nel territorio comunale.

“Un provvedimento che risponde alle esigenze di tante famiglie e imprese del territorio.” – si legge nella nota dell’Amministrazione comunale – “Da un lato alcuni cittadini avevano chiesto la trasformazione dei propri terreni da edificabili ad agricoli, mentre dall’altro si è data risposta alle imprese produttive e turistico-ricettive che intendono investire e ampliare la loro attività nel territorio. A seguito della variante, il bilancio fra nuove previsioni e aree agricole rimane ampiamente favorevole rispetto a queste ultime”.

La delibera, che ha trovato il voto favorevole di tutte le forze politiche presenti in Consiglio, prevede, infatti, la trasformazione di 85.891 mq. di aree edificabili in zona agricola e la trasformazione di 66.678 mq. di aree agricole in zona edificabile.

La seconda delibera, anch’essa molto importante, è relativa, invece, all’approvazione del progetto ed acquisizione di aree per il collegamento della pista ciclopedonale “Mondolfo Airfield”, recentemente inaugurata, con via XXV aprile e via 1° maggio, collegamento che prevede la realizzazione di nuovo percorso ciclabile, strada e parcheggi.

Interventi che saranno a carico dei privati, come lavori di completamento delle opere di urbanizzazione non ultimate del primo stralcio del complesso produttivo di via XXV aprile. “Collegamento fondamentale – ha concluso l’Amministrazione comunale – affinché i residenti del quartiere possano raggiungere in sicurezza il centro di Marotta o la zona sud di Piano Marina senza dover percorrere la Strada Statale”.

 

QM – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.quimarotta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: